Alta la tensione in Montenegro, dove proseguono le proteste anti-governative da parte dell'opposizione che chiede le dimissioni del governo del premier Milo Djukanovic. Negli scontri tra polizia e dimostranti ieri nella capitale Podgorica 6 agenti sono rimasti feriti. Numerosi gli arresti. I manifestanti accusano il governo di corruzione e hanno lanciato un ultimatum al premier se non si dimetterà entro sabato "tutto il Montenegro si riverserà a Podgorica"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.