Da giorni si sente molto parlare di una importante #sentenza della Cortecostituzionale tedesca che riguarda le modalità di acquisto di titoli di stato pubblici da parte della BancaCentraleEuropea - BCE (l'ormai famoso #quantitativeeasing). Una sentenza che sembrerebbe cambiare radicalmente le sorti dell'UnioneEuropea e che, secondo gli esperti, ridefinirebbe la posizione della Germania rispetto agli altri #Stati membri. Ma di cosa si tratta esattamente? Perché questa sentenza apre un importante (e pericoloso?) precedente?

L'economista Valerio #Malvezzi sulla vicenda non ha dubbi: "Ci sarà la GermaniaExit, l'Unione Europea è finita e per scelta dei tedeschi".

Per capirne di più ecco la spiegazione completa del Professore nell'intervista di Francesco Vergovich e Fabio Duranti.

Valerio Malvezzi è un politico, consulente in finanziamenti d’azienda e professore universitario. Eletto deputato per la Lega Nord alla XII Legislatura nel 1994, è stato (tra l'altro) membro della Commissione finanze del Parlamento italiano. Già consulente di enti pubblici, consulente di direzione dell’amministratore delegato di Sviluppo Italia, società partecipata dal Ministero Economia e Finanze (oggi Invitalia), è stato presidente di Garanzia Italia, società del Gruppo e Confidi nazionale. Ha operato come consulente e formatore in materia di finanziamenti d’azienda per enti pubblici e privati, banche e confidi e tutte le principali associazioni di categoria. È professore a contratto di Comunicazione Finanziaria presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Università degli Studi di Pavia. Insegna inoltre al Master Universitario di I livello Must, Università degli Studi di Pavia, dove è anche membro dell’Advisory Board. Cura le rubriche Convinci la Banca su Panorama, Win The Bank su Panorama Economy e Malvezzi quotidiani su RadioRadio.

LA VERA ESSENZA DIABOLICA DEL #MES
Si parla tanto di MES in questi giorni, dividendo l'opinione pubblica tra chi lo esalta e chi lo ritiene una mostruosità. Proviamo a fare luce su quali sono le vere intenzioni e i veri scopi che vogliono raggiungere attraverso questo meccanismo.

Pubblichiamo una sintesi dell'intervento di Sahra Wagenknech, a chiusura dell'assemblea del Die Link. Tra gli oratori invitati c'era anche Melenchon che ha parlato dei rischi di una guerra in Europa.

A velocità crescente l'Europa sta tornando ad essere un'espressione puramente geografica. L'unità dei Paesi europei è un'utopia a cui credono sempre in meno ed i Paesi più forti, come Francia e Germania, ormai non esitano a fare una politica di interesse nazionale smaccata e palese. Ma è da est e da sud che arriva la vera minaccia alla sopravvivenza della costruzione europea, con i popoli che rifiutano i diktat europei economici dell'austerità folle e il modello di società post nazionale che minaccia l'identità e la coesione sociale.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.