Mercoledì 10 maggio, Lula è stato interrogato per quasi 5 ore da Sérgio Moro – giudice di Prima Istanza nell’Operazione Lava Jato – su accuse rivoltegli da delatori, senza che fosse disponibile alcuna prova a suo carico. L’ambizione di Moro sarebbe stata quella di imprigionare Lula, con il fine ultimo d’impedirgli di candidarsi alle elezioni presidenziali del 2018, elezioni che lo vedrebbero trionfare.

Lo stesso giorno, i militanti del Partito dei Lavoratori e di partiti solidali al PT hanno organizzato una grande manifestazione popolare con 50 mila cittadini giunti a Curitiba da tutto il Brasile in sostegno a Lula, ed erano presenti Dilma Rousseff e molti parlamentari. Al termine della deposizione, Lula è stato accolto dai militanti ed è salito sul palco.

Per approfondire il tema del Lawfare, cioè l’uso della legge a fini politici eversivi, si veda la conferenza del Prof. Luigi Ferrajoli, eminente Teorico del Diritto.

L’11 aprile 2017 si è tenuto alla Camera dei Deputati l’incontro “La Lotta per l'Affermazione dei Diritti Fondamentali in Brasile”, organizzato dall’On. Fabio Porta, deputato per la circoscrizione B America Meridionale, insieme al Collettivo Garibaldi.

Con l’arresto di Lula, un nuovo tentativo di golpe in Brasile, che segue di tre mesi la richiesta d’impeachment per la presidente Dilma Rousseff. Ma questa volta il colpo di zappa sembra essere andato sui piedi dei golpisti: ancora una volta il processo sociale torna alla ribalta con grande potenza e offusca gli scenari fasulli che i media controllati dalle oligarchie avevano preparato per la rappresentazione. Il Partito dei Lavoratori, dopo i momenti di difficoltà vissuti nei mesi passati, ritrova la forza e la volontà di ricompattarsi, e ritrova il sostegno di altri partiti progressisti, di movimenti sindacali e dello storico movimento dei Senza Terra.

da "C'era una volta" di Silvestro Montanaro
Andato in onda su Rai 3 il 14 marzo 2001.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.