•  

  • ... perchè sarebbe stato assassinato il generale Dalla Chiesa?

    Forse perchè aveva intenzione di avviare una sua azione politica? Probabilmente, perchè avrebbe capito ante-litteram (10 anni prima di tangentopoli, in un momento della storia del Paese, gli anni '80, in cui sviluppo economico e conseguente benessere sociale, non creavano preoccupazione nell'opinione pubblica sui danni che la corruzione e l'indebitamento pubblico avrebbe causato sulle generazioni a venire) che il paese si stava incamminando su una strada la cui destinazione è oggi finalmente chiara al popolo italiano.

    Il Generale Pappalardo prova a darsi una spiegazione, nella critica ad una Costituzione che ha lasciato spazio libero ai partiti italiani di "affossare" il nostro paese negli ultimi 70 anni di storia.

  • La realtà legata all'emergenza del Covid19 è difficilmente analizzabile perché cambia continuamente e noi stessi ci troviamo all'interno di questa realtà sempre cangiante. Tuttavia possiamo con una certa sicurezza affermare un principio: che l'emergenza coronavirus, che esiste ed è reale, è altresì utilizzata ad arte dall'ordine dominante per reimpostare e riplasmare i rapporti di forza a vantaggio esclusivo del polo dominante e dunque a nocumento del polo dominato, il popolo, le classi lavoratrici subordinate.

  • "La plasmaferesi è conosciuta da anni e il mio amico, Professor Giulio #Tarro, l'ha proposta fin dall'inizio dell'epidemia covid19". Queste le parole scritte dal Dott. Ivo Pulcini sul suo profilo Facebook, intervenuto in difesa delle teorie sperimentali che coinvolgono l'utilizzo del plasma e del collega e amico Giulio Tarro.

    Su questi punti il medico dello sport e direttore sanitario della S.S. Lazio non ha dubbi: "Quella del #plasma è una tecnica antica e funziona. Si è visto anche per il #coronavirus. Giulio Tarro? E' un virologo di fama mondiale, lo conosco da tanti anni e mi vanto di esserne amico. Non difendo l'amico, parlo di un professionista che merita rispetto. Di lui si sono scritte cose terribili… queste sono cose che non tollero. Non è corretto. Se quello che viene confutato al Professor Tarro è supportato da prove inconfutabili allora io posso prenderle in considerazione. Ma se sono solo chiacchiere motivate da altri interessi che non hanno nulla a che fare con la scienza e con la tutela della salute dei cittadini allora non perdo neanche tempo a parlarne".

  • Dalla parte dei Briganti. Bari 19/01/2011. Una produzione Sky 830 .Un programma offerto da: http://www.Regno.fm - Si ringrazia l'editore Paolo Guaglione di Viva l'Italia Channel, per il contributo offertoci.

  •  

  • Negli ultimi giorni è scattato l’allarme per il modello realizzato dal Comitato tecnico scientifico nel quale sono stati ipotizzati circa 151mila pazienti in terapiaintensiva nel caso di una ripartenza totale. Uno studio che avrebbe spinto il Governo a rallentare le riaperture rendendo la fase 2 meno incisiva di quanto previsto.

    Osservando la pubblicazione del Cts qualcuno però ha storto il naso, analizzato i numeri dello studio e poi esclamato: i conti non tornano. A confutare gli esperti del #Governo è un documento pubblicato da Carisma – holding di partecipazioni industriali. E se fosse veramente così, si sarebbero prese decisioni vitali per il Paese basandosi su numeri errati.

    Per scoprire maggiori informazioni sullo studio elaborato da Carisma, Stefano Molinari e Luigia Luciani hanno intervistato il presidente della holding Giovanni Cagnoli.

    Queste le spiegazioni di Giovanni Cagnoli a Lavori in Corso.

  • "L'agenda rossa di Paolo Borsellino,il promemoria dell'indicibile" è un documento a cura di Fabrizio Feo , la raccolta di alcuni dei passi più significativi degli interventi del Procuratore Generale di Palermo Roberto Scarpinato e di Rita Borsellino,sorella del magistrato ucciso dalla mafia con la sua scorta il 19 luglio del 1992. Interventi pronunciati in occasione del XXI anniversario della strage di via D'Amelio al palazzo di giustizia di Palermo. "Sarà la mafia a uccidermi, ma sarà qualcun altro a volerlo", disse Borsellino alcuni giorni prima di essere assassinato. Per il procuratore generale di Palermo, Roberto Scarpinato, la domanda da porre è: "Chi erano i potenti davanti ai quali Paolo si sentiva senza scampo e di cui, probabilmente, ha lasciato traccia nell'agenda rossa?". Quell'agenda rossa, sparita nel nulla, è per Scarpinato il "promemoria dell'indicibile", dove Paolo Borsellino "aveva segnato nomi e cose che aveva scoperto poco prima di essere ucciso" .

    Immagini di Giuseppe Aiello e Bartolo Peduzzi

  • Francesco Amodeo, giornalista pubblicista, blogger, scrittore, autore del libro/inchiesta "La Matrix Europea", svela dai nostri studi, in diretta nazionale, sconvolgenti scenari che difficilmente potrete vedere o approfondire nelle altre televisioni.

  • Presentazione libro di Bruno Contrada il 27 Novembre 2012 a Palermo - "La mia prigione storia vera di un poliziotto a Palermo" - Bruno Contrada con Letizia Leviti

  • Del #MES, il Meccanismo europeo di stabilità detto anche #Fondo #salvaStati, il deputato leghista Claudio #Borghi aveva detto che avrebbe messo profondamente in #crisi l'#Italia. Questo già a giugno scorso, in piena incubazione di quella che poi è diventata ufficialmente la crisi del governo giallo-verde.
    A distanza di mesi, e con un governo che ha cambiato sfumatura di colore ma non Presidente del Consiglio, che cosa ne pensa il Presidente della Commissione #Bilancio della Camera?
    Stefano Molinari lo ha chiesto proprio a lui durante la diretta di 'Lavori in corso'. Ecco cosa ha risposto.
    Intervista all'Onorevole Claudio Borghi Aquilini (#Lega)

  • Con questo videomessaggio il Prof. Giuseppe De Donno, Direttore del reparto terapia intensiva respiratoria dell’Ospedale Carlo Poma di Mantova, ha chiarito la situazione che si è creata in questi giorni intorno alla sua figura e al #protocollo #sperimentale a base di #plasma #iperimmune, la terapia che usa il plasma dei pazienti guariti come cura contro il coronavirus. Ecco cosa ha detto.

    "Carissimi, la vostra vicinanza in questi giorni, mi ha commosso. Vi posto un breve video, fatto d'impeto, per spegarVi il mio silenzio. Io non cerco visibilità. Volevo visibilità per il plasma convalescente. Oggi una marea montante di ASST, città e regioni promuovono il nostro protocollo, identico o modificato nella forma ma non nella sostanza. Di questo ne sono orgoglioso, assieme ai miei Colleghi ricercatori. Molte Regioni stanno partendo con la istituzione di banche di plasma convalescente.

    Continuate a sostenermi, sostenerci. Il nostro obiettivo oramai è a portata di mano. Non disperdiamo le energie.

  • L’ho detto e lo ridico. La #fase2 non è altro che la continuazione della fase 1, mutato nomine e con lievissimi allentamenti delle #restrizioni. Sembra, invece, che a cambiare sia la narrazione gestita dagli aedi dell’ordine del discorso, i padroni della parola. I quali ora non negano più come complottiste le tesi non allineate rispetto alla loro narrazione: ma le avallano, dicendo però che è tutto nella norma. Volete una prova sensazionale di ciò che sostengo?

    Fino a qualche settimana fa, sarebbe stato inequivocabilmente ostracizzato come complottista chi si fosse avventurato a sostenere che la #Costituzione era stata sospesa in nome dell'emergenza e, con essa, alcuni diritti fondamentali, come quello di spostamento e quello di culto, come quello di libera iniziativa e quello di proprietà. Ora invece i monopolisti del discorso pubblico dicono che è vero, ma tutto è nella norma.

  • I dubbi sulle #misure restrittive adottate sin qui dal #Governo si fanno sempre più presenti nell'opinione pubblica. Tanto più si avvicina la data 'X', il tanto atteso 4 maggio che segna ufficialmente l'inizio della #fase2, tanto più ci si interroga su quanto accaduto fino adesso. Le dichiarazioni dell'Alto Commissario delle #NazioniUnite per i diritti umani Michelle Bachelet e l'intervista rilasciata dal Presidente Emerito della CorteCostituzionale Antonio #Baldassarre all'Adnkronos hanno dato una maggiore eco alle perplessità, perplessità che di fronte a pareri così autorevoli assumono ulteriori importanti sfumature.

    "Se lo stato di #diritto non è rispettato, l'emergenza sanitaria può diventare una catastrofe per i dirittiumani, i cui effetti dannosi supereranno a lungo la pandemia stessa", queste le parole di Michelle Bachelet riportate su ANSA.

    "Limitare le libertà con un DPCM, è un atto, in tutto, #incostituzionale", sostiene Antonio Baldassarre.

    Francesco Vergovich e Fabio Duranti hanno letto e commentato insieme a Enrico Michetti il contenuto delle dichiarazioni. Ecco le osservazioni, i commenti e l'acceso dibattito che ne sono conseguiti.

  • Un'esclusiva Pandora tv. Giunto a Roma per presentare il suo libro "Collusi", il PM titolare del processo sulla "Trattativa", si è confrontato con Giulietto Chiesa sull'importanza di un'informazione corretta intorno processi in corso, sulle strategie che potrebbero spezzare i rapporti tra potere e criminalità, sul ruolo della corruzione e sulla necessità di ricostruire un'etica pubblica che vada oltre le sentenze.

  • "Piccole e medie imprese: possibilità di ripresa ?" | Notizie Oggi Lineasera. Sintesi della puntata del 1 Maggio 2020. OSPITI: Valerio Malvezzi (finanzialista), Massimo Bolla (presidente AFIM), ALBERTO BASTIANI (finanzialista), MAURIZIO MANTERO (finanzialista), BARBARA ROMANIN (Direttore AFIM), CRISTIANA CELONA (finanzialista), FILOMENA LA TOCCA (finanzialista), KARIM SGHAIER (Imprenditore, finanziere, presidente del Le Régent International School).

    Nell'era dell'informazione, l'ignoranza è una scelta !

  • Storia e precisazioni.

  •  

  • Commissari, esperti, consulenti: circondarsi di persone preparate è il miglior presupposto per decidere cosa fare, soprattutto in una situazione epidemica come questa.
    La domanda alla quale Enrico Michetti e Fabio Duranti tentano di rispondere a ‘Un giorno speciale’ è come mai il Premier si serva di circa ulteriori 1500 funzionari, tralasciando le copiose risorse che ad un Presidente del Consiglio in tale ambito sono garantite.

    Ogni nomina, come spiega il direttore della Gazzetta Amministrativa deve essere attuata tramite Dpcm, dunque con un atto diretto del Premier Conte, che inoltre suscita nuovi dubbi sull’utilizzo di questo strumento esecutivo e sulla sua costituzionalità.
    Ecco cosa hanno detto a riguardo Fabio Duranti e Enrico Michetti con Francesco Vergovich.

  • In un fuori onda, Antonio Rinaldi si lascia andare e se la prende con tutti, Prodi, Amato, Ciampi, colpevoli di avere condannato un intero popolo, la Germania che ha vinto la terza guerra mondiale senza sparare un colpo, i cialtroni dell'Unione Europea che non hanno saputo gestire la Grecia e cosa potrebbero combinare quando ad avere i problemi saranno l'Italia, la Spagna.. verrà giù tutto, Juncker che non è un aquila, ma un pupazzo... E' sato scippato tutto, ma arriverà il momento della resa dei conti. Abbiamo pronto un Piano B?

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.